Santuario di Santa Maria fuori Monsano   Santuario della Madonna del Sole   Abbazia di Chiaravalle   
Santuario della Madonna della Rosa   Santuario di Santa Maria Apparve   Abbazia di Santa Maria delle Moje  
Santuario di Santa Maria fuori Monsano

Fuori dal centro storico di Monsano si trova il Santuario di Santa Maria fuori Monsano.
Nel 1471, in seguito ad alcune apparizioni della Vergine a tre persone del posto, venne costruita in un solo giorno una piccola cappella. Al suo interno venne realizzato un affresco della Vergine, dipinta da Andrea di Bartolo nel 1472, secondo le indicazioni fornite dalle stesse persone presenti all'evento miracoloso. L'immagine venne coperta con una veste di seta e fili d'oro, ornata da gemme, incorniciata da una sontuosa cornice lignea dorata, arricchita dalle sculture di due angeli. Allo stesso pittore vennero commissionati gli affreschi del portico esterno, narranti la storia dell'apparizione.

La grande folla di fedeli che si veniva man mano radunando intorno alla piccola cappella generò la necessità di ampliarla, con conseguente distruzione del portico e degli affreschi.
Tra il 1746 e il 1764 vennero aggiunte tele dipinte da Matteo Pannaria, raffiguranti la Deposizione di Gesù dalla Croce e la Madonna e Bambino tra San Domenico e San Giovanni Nepomuceno.
Sempre in questo secolo l'interno venne arricchito con otto tele ovali di Domenico Valeri (1736), incorniciate da pregevoli stucchi, e quattro tele ovali, di autore anonimo, sul tema delle apparizioni, circondate da originali cornici lapidee e accompagnate da effigi che narrano anch'esse la storia delle apparizioni.


La volta dell'ambiente antistante il sacello è a crociera, decorata con affresco centrale raffigurante l'assunzione della Vergine. L'altare principale venne ricostruito alla fine del '700 e il sacello venne arricchito con l'aggiunta di marmi preziosi. Nel 1871, a commemorazione del IV centenario, venne aggiunto un organo a 25 canne.
Santuario di Santa Maria fuori Monsano

The Sanctuary of Santa Maria fuori Monsano is located outside of the old city centre of Monsano. In 1471, after the Virgin appeared to three persons, a small chapel was built in one day only. In 1472 Andrea di Bartolo painted a fresco of the Virgin, following the indications of those people who were present at the moment of the apparition. The image was covered with a silk and gold-rimmed cloth, adorned with gems and framed by a golden wood frame, enriched with the sculptures of two angels.The same painter carried out the frescoes of the external portico, telling the story of the apparition.

The huge number of faithful people who gathered around the small chapel led to widen it, with a consequent disruption of the portico and the frescoes.
Between 1746 and 1764, it was introduced the paintings by Matteo Pannaria, depicting the Deposizione di Gesù dalla Croce e la Madonna e Bambino tra San Domenico e San Giovanni Nepomuceno.
During the same century, the interior was enriched with eight oval paintings by Domenico Valeri (1736), framed by valuable stuccoes, and four oval paintings, by an anonymous author, on the subject of apparitions, with stone frames and images telling the story of apparitions.


There is a cross vault in the room preceding the sacellum, decorated with a central fresco depicting the Assumption of the Virgin. The high altar was re-built at the end of the XVIII century and the sacellum was enriched with precious marbles. In 1871, in the celebration of its IV centenary, it was added a 25-pipe organ.
Santuario Santa Maria fuori Monsano Interno del Santuario Affresco sulla volta Santuario Santa Maria fuori Monsano Interior of the Sanctuary Fresco on the vault