Da alcuni anni grazie all'affermazione e lo sviluppo di modalità organizzative a "rete", le Province hanno trovato una loro specificità d'azione, che si identifica a pieno titolo con il principio della "sussidiarietà".
Tali modalità consentono agli enti sovracomunali di favorire la cooperazione dei sistemi locali secondo logiche di economia e di razionalizzazione, ma al tempo stesso di sviluppo, puntando a valorizzare le differenze culturali delle città d'arte italiane in forme capaci di integrare tutela del patrimonio, progettazione culturale e fruizione turistica.
Il network telematico museale di Jesi, Senigallia e Morro d'Alba, tre città d'arte del territorio provinciale di Ancona, è un caso concreto di questo nuovo approccio alla cultura, consentito dal finanziamento congiunto della Comunità Europea, della Regione Marche e della Provincia. Ma si tratta, a sua volta, di un sistema destinato ad integrarsi con altre reti museali, virtuali e materiali, per le quali la Provincia di Ancona è impegnata da alcuni anni, fra le prime nelle Marche, e che già oggi cominciano a portare importanti, positivi risultati di apprezzamento da parte del pubblico.
La qualità del prodotto editoriale ottenuto, che raccoglie e documenta sei musei dei tre Comuni, rende un servizio al progetto complessivo della rete museale provinciale e avvicina l'obiettivo finale di disporre, nel medio termine, di tali strumenti anche in tutte le altre istituzioni museali del nostro territorio.


Enzo Giancarli                                              Moreno Pieroni
Presidente della Provincia di Ancona           Assessore alla Cultura della Provincia di Ancona
It has been thanks to the success of the concept of "network", which has entered a few years ago in the planning criteria of cultural spending in the European Union, that the Provinces have been able to find their peculiarity of action that is fully related to the principle of the so-called "subsidiarity".
Thanks to the network pattern, supermunicipal bodies have been able to promote the co-operation among local authorities according to economy and rationalisation logic, and at the same time a development logic, aiming at enhancing the cultural differences of the Italian cities of art into forms which are able to integrate safeguard of heritage, cultural planning and tourist enjoyment.
The museum telematic network of Jesi, Senigallia and Morro d'Alba, three cities of art in the Provincia di Ancona, is a concrete example of this new approach to culture, allowed by the joint financing of the European Community, the Regione Marche and the Provincia di Ancona. Furthermore, it is in turn a network destined to be integrated with the networks of other museums, being them virtual and material ones; the Provincia di Ancona was among the first ones in the Regione Marche to be committed in this initiative, that is meeting with significant appreciation from the public.
The quality of the editorial product obtained, that gathers and documents six museums in the three cities mentioned above, does the whole project of the provincial museum network a good turn, and it brings closer the final purpose, that is having at one's disposal, in the medium run, these tools even in all the other museums organisations spread all over our territory.


Enzo Giancarli                                                   Moreno Pieroni
The President of the Provincia di Ancona           The Councillor responsible for the Cultural Heritage